Simone Benedetto | User Experience Researcher
04.10 2016

Don’t blink di Apple: un sodalizio perfetto tra tipografia cinetica e RSVP

“Don’t Blink!” è il video di 107 secondi che Apple ha utilizzato per promuovere i nuovi prodotti presentati il 7 settembre 2016: iPhone 7 e iPhone 7 Plus, Apple Watch Series 2 e gli auricolari wireless Airpods. Il messaggio che Apple ha voluto lanciare con il video era: “Non sbattete le palpebre!” Questo si traduce in: “ rimanete in allerta e guardate attentamente il video di Apple che presenta in 107 secondi i propri nuovi prodotti“.

Per realizzare questo video, Apple ha combinato in modo innovativo le tecniche di tipografia cinetica e dell’ RSVP:

  • la tipografia cinetica è una tecnica di visualizzazione dell’informazione che utilizza testo e immagini in movimento accompagnandoli da tracce sonore ritmate
  • l’ RSVP (rapid serial visual presentation) è una tecnica di visualizzazione testuale (ma non solo), in cui le parole (o le immagini) appaiono in sequenza, una dopo l’altra, minimizzando così i movimenti oculari e aumentando il focus attentivo.

Queste tecniche, applicate al video, aumentano il coinvolgimento emotivo e il focus attentivo degli spettatori. In definitiva, quella proposta da Apple è una nuova esperienza di comunicazione, con cui si allontana dal minimalismo che la contraddistingue.

Il team Experience di TSW ha effettuato un test con l’elettroencefalogramma e l’eye tracking a venti utenti che visualizzavano il video, con l’obiettivo di registrare i parametri fisiologici e di capire cosa avvenisse a livello celebrale.

Ecco i risultati riassunti nel video:

Per leggere i dettagli del test e i risultati, vi rimando all’articolo originale sul sito di TSW XP Lab:
Don’t blink di Apple: un sodalizio perfetto tra tipografia cinetica e RSVP