Ecosistemi fisici e digitali

Analizziamo e misuriamo l’esperienza d’uso e il comportamento delle persone, dovunque si sviluppi una relazione tra brand e persone. Che si tratti di uno store, di una filiale, di un punto vendita della GDO, di un totem o di uno sportello ATM.

Interazioni fra persone e brand
L’esperienza delle persone si basa su un’interazione continua con il brand, i suoi servizi e i diversi punti di contatto. L’analisi dei feedback, la comprensione delle aspettative e delle motivazioni delle persone non si ferma agli ambiti digitali ma ha applicazioni potenzialmente infinite.
TSW porta gli strumenti e l’approccio dei test di usabilità nei contesti reali, grazie alla tecnologia di dispositivi wearable, in continua evoluzione,  in grado di misurare l’attenzione di una persona mentre agisce in uno spazio fisico e l’attivazione del suo sistema nervoso, in corrispondenza di certi stimoli.

Le nostre analisi ambientali consentono di indagare una vastissima gamma di esperienze reali delle persone, come per esempio:

  • il comportamento all’interno di negozi e centri commerciali
  • la fruizione di musei, teatri, stadi
  • l’utilizzo di bancomat, totem informativi, sportelli automatizzati
  • i punti di attenzione durante un’esperienza di shopping
  • la risposta psico-fisiologica e le fissazioni di fronte alla vetrina di uno store
  • l’efficienza della disposizione dei prodotti sugli scaffali
  • il comportamento di gruppi di persone di fronte a layout differenti di scaffali della GDO o GDS
  • l’esperienza prodotta da un packaging e dall’unboxing di un prodotto

Più in generale, possiamo studiare il comportamento delle persone durante l’intero customer journey: la scoperta di un prodotto, la ricerca di informazioni nei luoghi fisici e digitali, la formazione dell’opinione e lo sviluppo del desiderio di acquisto, fino al momento in cui questo si realizza e a tutto ciò che succede dopo.

Possiamo identificare le metriche più rilevanti in relazione al contesto d’uso esaminato: hotspot di attenzione, distribuzione dell’attenzione tra prodotto e advertising, funnel di navigazione, tasso di conversione.

Più in generale riusciamo a indagare da diverse prospettive l’esperienza retail delle persone rispondendo a queste domande:

RETAIL

  • Come le persone interagiscono in un ambiente retail?
  • Quali aree di un punto vendita attirano di più l’attenzione? Quali sembrano essere ignorate?
  • Qual è o quali sono i percorsi più rilevanti ? In che modo la segnaletica entra in relazione?
  • Quali aree del punto vendita raccolgono maggiore interesse?
  • Quanto velocemente e con quale efficacia i materiali di comunicazione attirano l’attenzione?
  • Quali contenuti visuali hanno maggior impatto sulle vendite?

TOUCH POINT DIGITALI

  • In che misura TV, pannelli elettronici, totem attirano l’attenzione?
  • In che misura sono utilizzati e quali informazioni ricavano le persone?
  • In che misura le applicazioni proprietarie del retailer sono utilizzate in negozio? Come interagiscono con l’acquisto?

RETAIL EXPERIENCE CON NEUROMETRICHE E RILEVAZIONI PSICO-FISIOLOGICHE
Grazie all’estrema leggerezza, facilità di utilizzo e precisione dei dati raccolti, gli strumenti “werable” che utilizziamo ci consentono di testare l’interazione con dispositivi mobili, come smartphone e tablet, e possono essere usati in modo combinato con strumenti di rilevazione psico-fisiologica.

 

Chiedici di più

Con le esperienze delle persone

Potrebbe interessarti anche: