Marco Conte
27.04 2006

SES Milano 2006: impressioni e commenti

Apro un post collettivo per riportare le nostre impressioni e i commenti sul SES di Milano.

Inizio io, dicendo che l’impressione che ho avuto è stata positiva. L’affluenza di pubblico nella prima giornata mi è sembrata soddisfacente, in linea con quello che mi aspettavo di trovare: c’erano praticamente tutti gli addetti ai lavori del settore SEO/SEM in Italia, ed anche diversi rappresentanti di aziende che operano in altri ambiti ma che hanno interesse ad approfondire i temi del Search Engine Marketing (e mi sembra molto positivo il fatto che abbiano deciso di impiegare tempo e risorse per venire al SES).

E’ stata l’occasione per ritrovare amici ed ex-colleghi, conoscere nuove persone e dare finalmente un volto ai tanti nomi che si leggono sui blog e sui forum: ad ogni incrocio con una persona, gli occhi correvano immediatamente al cartellino con il nome, per cercare di identificare il personaggio o l’azienda per cui lavora. Mi spiace di non avere avuto più tempo da dedicare a questo aspetto “sociale”, ma gli orari dei treni sono stati un po’ tiranni.

La sede dell’evento mi è sembrata adeguata per quanto riguarda le sale, un po’ meno per lo spazio espositivo e per le zone relax/buffet, dove l’affollamento e la temperatura raggiungevano livelli davvero elevati nelle pause tra una sessione e l’altra.

Ho assistito sia a sessioni base che avanzate: ho preferito le seconde, come è naturale per chi lavora nel settore, ma immagino che i non addetti ai lavori possano aver trovato informazioni utili e interessanti anche nelle altre. Un dato comune è però il fatto di aver visto quasi tutti i relatori costretti a saltare alcune slide per mancanza di tempo: penso che 10 minuti a testa siano troppo pochi, dovrebbero essere estesi almeno a 15, per consentire un maggiore approfondimento e dare più tranquillità ai relatori, che in alcuni casi mi sono sembrati condizionati da questo limite di tempo.

Un rapido commento sulle sessioni a cui ho assistito:

Design amichevole per i motori di ricerca: sessione base, dal taglio piuttosto introduttivo. Sono stati ben ribaditi alcuni concetti importanti per la realizzazione di siti Search Engine Friendly, ma per quanto mi riguarda devo dire di non aver sentito molto di nuovo.

Incontriamo i motori di ricerca: sessione molto affollata, grazie alla presenza dei rappresentanti di Google e di Yahoo, da cui tutti sperano di riuscire a carpire qualche segreto… :-). Utili gli approfondimenti dei servizi Google Sitemaps e Yahoo Web 2.0 e Answers. La sessione di domande e risposte ha portato qualche considerazione, ma alla domanda cruciale “Come possiamo ottenere qualcosa di più nel ranking”, entrambi i relatori se la sono cavata con un diplomatico “realizzate siti graditi agli utenti!” (eh, già…)

Analisi delle keyword: la prima delle sessioni che vedeva impegnata Miriam. Buone le presentazioni di tutti gli intervenuti. Presenza di pubblico un po’ inferiore alla media delle altre sessioni, e la cosa un po’ mi ha stupito. Anche la parte finale di domande e risposte non è stata particolarmente frizzante, nonostante l’importanza del tema.

RSS, blog e SEM: per me questa è stata la sessione più interessante della giornata. Dopo l’intervento introduttivo di Miriam si sono succeduti Steve Olechowsky di Feedburner, con un contributo davvero illuminante sui feed e sulle loro differenza col canale web tradizionale, Simone Carletti di Admaiora, con un intervento preciso ed esauriente sull’aspetto tecnico dei formati e dei feed, e Francesco Latella di Seekport con una panoramica conclusiva sull’influenza dei blog. Altre informazioni molto utili sono venute dalla parte finale di domande e risposte. Ottima sessione.

Altre informazioni e commenti si trovano sul blog di Miriam, su Motoricerca e sul forum di GiorgioTave, che offrono anche la diretta dal SES. Passo la parola ai colleghi!