27 maggio 2010 Chiara De Nardi

Appunti dallo IAB Forum di Roma 2010

IAB Forum Roma – 25 maggio 2010

Cronaca di una giornata romana

Ore 8.30: Miriam ed io atterriamo a Roma Fiumicino

Ore 9.30: ora indicata in agenda per inizio dei lavori presso il Salone delle Fontane (Roma Eur)

Ore 10.10: la sala si va riempiendo ora…

L’agenda si preannuncia più che mai densa e gli interventi molto interessanti.
Siamo in ritardo clamoroso ma adesso (ore 10.15 circa) si comincia!

Roberto Binaghi, presidente IAB Italia, dà il via alla sessione di lavoro mattutina condividendo alcuni dati che fanno riflettere:

  • Il 60% degli italiani ha un PC con collegamento ad Internet e il 10% accede alla rete da smartphone/cellulare.
  • Il tempo dedicato alla frequentazione di internet è in continuo aumento e la dieta mediatica degli italiani è composta nell’ordine di: TV, radio, Internet (a seguire quotidiani e periodici).

 

Malgrado i passi in avanti significativi fatti dal nostro Paese verso la digitalizzazione, di strada da fare ce n’è ancora molta. I motivi per cui gli Italiani si sentono spesso insoddisfatti nella fruizione del mezzo Internet sono i costi da sostenere, la sicurezza del mezzo, la connettività e, non ultimi, fattori culturali (sostanzialmente l’approccio all’uso della rete).

IAB Forum di Roma 2010

Morale: Internet è già un Mass Medium, ma certamente si può fare di meglio!

In generale l’atmosfera che si respira allo IAB Forum di quest’anno è di grande ottimismo, giustificato anche dal fatto che Internet è stato l’unico mezzo che è cresciuto nel 2009 (+6.4%), a fronte di investimenti pubblicitari che in generale hanno subito un calo.

La stima per il 2010 è che Internet cresca del 12% (il doppio rispetto allo scorso anno), ma non sarà facile. Gli operatori del settore, insieme alle aziende che su questo mezzo investono, dovranno superare ostacoli sia strategici che operativi.

All’intervento di apertura seguono gli speech di Carolina Milanesi di Gartner sui Mobile Devices e l’intervento dell’onorevole Paolo Romani che si è concentrato sulla connettività come strumento di miglioramento del digitale in Italia.

È seguita una stimolante tavola rotonda, moderata da Riccardo Luna Direttore di Wired Italia; sul palco c’erano Onorevoli ed esponenti di associazioni di spicco, che si sono confrontati sul tema “Comunicazione digitale come motore per la crescita del Sistema Paese”.

Dopo la pausa pranzo, gentilmente offerta da Yahoo :-), è iniziata la tavola rotonda del pomeriggio, moderata da un “poco moderato” (come si è definito lui stesso) Paolo Liguori, direttore di Tgcom.
Questa volta a parlare sono le aziende, che portano testimonianze dei loro investimenti sul mezzo internet e di come “vivono” questo canale nel loro business quotidiano.

Purtroppo ci siamo perse l’ultima tavola rotonda e il Social Media Tour, causa aereo.
Ma il messaggio da questo IAB Forum romano è arrivato forte e chiaro: Internet è ancora oggi un’opportunità da sfruttare e da condividere.

Non si tratta di convincere le aziende a “fare Internet” (come si è sentito dire più volte), ma si tratta invece di capire con le aziende “come fare Internet”.
Investire in rete può tradursi in infinite attività:  situazione per situazione, bisogna valutare quali siano i canali e gli strumenti migliori.

Altre foto dell’evento le potete trovare nel nostro profilo Flickr, mentre se volete rivivere gli interventi dello IAB Forum li trovate nel sito dello stesso. :-)