Perché un journal?

Perché un journal è scritto da persone per altre persone ed è un luogo in cui la nostra voce acquisisce volume e può farsi sentire da tutti.
È un luogo che accoglie lo sguardo di ciascuno di noi, le diverse prospettive, i differenti modi di interpretare la realtà. Non esiste un unico punto di vista, ma tante visioni diverse con un unico obiettivo: raccontare le persone, i loro modi di vivere, i loro mondi.
Le diverse qualità delle esperienze declinate in 6 sezioni: Laboratori delle esperienze, Ricerca sulle esperienze, Design per le esperienze, Esperienze nei progetti, Marketing con le esperienze e ovviamente un Archivio con tutta la nostra storia.

I motivi reali di una scelta coincidono con quelli che ci raccontiamo dopo averla compiuta?
La razionalizzazione post-hoc è presente in tutti gli aspetti del nostro quotidiano, perché giustifichiamo in modo logico una scelta, la razionalizziamo secondo l'immagine che vogliamo dare di noi. In realtà ciò che spinge veramente le persone a una scelta sono processi inconsapevoli, elementi inconsci.
3' di lettura
Customer Journey Map: l’importanza di comprendere il percorso delle persone
Le Customer Journey Map, seguenti una prima fase di ricerca, costituiscono uno degli strumenti di mappatura che consentono di progettare esperienze omnicanale, orchestrate e collaborative, che rispondano alle esigenze di tutte le persone coinvolte nel percorso di acquisto.
3' di lettura
Il webinar: non solo uno strumento utile, ma un’opportunità di riconnessione
Ai tempi del social distancing, i nuovi scenari palesatisi e la conseguente diffusione del lavoro da remoto hanno portato alla creazione di nuovi strumenti, di nuovi codici comunicativi ed estetici; tra questi, i seminari on-line, detti webinar.
3' di lettura
Eventi e vita notturna nello scenario del distanziamento sociale: ripartiamo dall’ascolto
In futuro il distanziamento sociale costituirà la sfida per i settori dell’intrattenimento notturno. Riconnettere offerta entertainment e un mercato, con bisogni mutati, tramite l'ascolto e il confronto. Ripensare esperienze di valore.
3' di lettura
Il lavoro di ricerca di TSW nell’ambito della scienza applicata riconosciuto con una pubblicazione scientifica. È la terza in tre anni
Un team di ricercatori composto da Christian Caldato e Simone Benedetto, di TSW, in associazione con Francesca Checchinato, docente presso Ca’ Foscari, ha sviluppato uno strumento per misurare l’efficacia della comunicazione della brand image.
1' di lettura
Homo Libertus
La strada per riacquistare la libertà decisionale, il libero arbitrio, nel vivere la propria vita, passa per una presa coscienza di un problema, chiamato deprivazione dell'io culturale e assoggettamento a tre stati sociali che si pongono al disopra dello strato più basso, il popolino.
4' di lettura
Cos’è il framing effect e come influenza i comportamenti delle persone
Integrare psicologia e user experience è alla base del nostro approccio dei metodi misti che integra test esperienziali con modelli di analisi quantitativa, al fine di ottenere una visione completa e obiettiva dell’esperienza delle persone.
2' di lettura
L’ultima Cena di Leonardo da Vinci, tra arte e neuroscienze
Un progetto di ricerca volto a valutare l’esperienza di fruizione delle opere nel percorso museale.
5' di lettura
TAG: content strategy advertising social media customer journey UX e UI CRO digital marketing neuromarketing eye tracking test usabilità SEO experience design analytics brand perception product and service design retail analysis ricerca qualitativa marketing antropologico The Sixth W approach user testing analisi esperta osservazione partecipata