16 giugno 2006 Alessandro Chinazzo
2' di lettura

@media 2006 – 2° giorno

Ieri ho trascorso una piacevole e tranquilla serata con 2 amici torinesi in un ristorante tex-mex-non-so-bene-cosa, stamattina mi sono svegliato presto e mi sono recato alla conferenza.Ecco il resoconto di oggi:

09:00am – Bulletproof Web Design – Dan Cederholm

Grande inizio di giornata! Cosa succede se il navigatore cambia la dimensione del testo nella pagina che avete disegnato e costruito con tanta cura? Succede che il design va in 1000 pezzi!
Questo panel ha illustrato dei metodi per evitare che succedano cose di questo tipo.
Si è parlato poi della questione fixed vs liquid design.
Tanti spunti interessanti, pratici soprattutto, per risolvere problemi del quotidiano.
La presentazione: http://simplebits.com/publications/speak/atmedia/bpwd-atmedia2006.pdf

10:30am – DOM Scripting: The Next Level – Cameron Adams, Peter-Paul Koch, Stuart Langridge, Dan Webb, and Simon Willison

Librerie Javascript (prototype, script.aculo.us, Yahoo! UI Library, dojo, Mochkit)? Buone o cattive? Usarle o non usarle?
E’ stato questo l’argomento portato avanti da questi 4 guru del javascript. Come ho rilevato nelle considerazioni finali a fine post non trovo questo modo di procedere molto produttivo.
Ognuno ha detto la sua, la discussione è stata più divertente che altro.
Segnalo questo articolo a riguardo: http://www.sitepoint.com/article/javascript-library

11:45am – Internationalisation: Awakening The Sleeping Giant – Molly E. Holzschlag

Questa simpatica americana ha presentato – a piedi nudi – alcuni concetti relativi alla localizzazione.
Ha trattato l’argomento secondo diversi punti di vista: tecnico, di design, culturale.
Concetto fondamentale: localizzare non significa solo tradurre.
Panel prezioso anche relativamente al nostro lavoro in TSW, spesso infatti lavoriamo su progetti multilingua.
Potete trovare le slides a questo indirizzo

1:45pm – Strategic CSS Management – Rachel Andrew, Roger Johansson, Dave Shea

Avevo grandi aspettative per questo panel, ma erano in tre sul palco, e più che ricevere delle indicazioni utili ho assistito ai 3 speakers che raccontavano il loro metodo di gestione dei file CSS. Della serie… ognuno alla fine fa come gli pare!

3:00pm – The Fine Art of Web Design – Andy Clarke

Standing ovation!!!
Questo “mod” inglese – assolutamente convinto che l’Inghilterra vincerà i mondiali, cosa che ha ripetuto almeno 5 volte – è stato grande.
Molto simpatico, ha portato delle idee davvero innovative e a tratti è stato anche controcorrente rispetto al resto degli speaker.
Un grande! Genio e sregolatezza.
Link alla presentazione (PDF, 50Mb)

4:30pm – “Hot Topics” Panel

Ultima ora della conferenza dedicata al futuro. Ajax accessibile? Chi vincerà i Mondiali? Cosa comporterà l’ingresso di molte figure indipendenti in grosse realtà come Google? C’è ancora da dire qualcosa sugli standard o si è già detto tutto?
Queste sono state alcune delle domande a cui gli speaker hanno tentato di dare una risposta.

Faccio alcune considerazioni finali:

  • eravamo 5 italiani su circa 800 partecipanti; capisco il presunto problema linguistico che attanaglia la nostra popolazione, però è preoccupante che l’Italia non sia sensibile ad argomenti di questo tipo.
  • mi sono piaciuti molto i panel presentati da un solo speaker; le discussioni in 4 o 5 sul palco non sono state molto produttive a mio parere.
  • in generale l’atmosfera della conferenza è stata molto piacevole, molto informale e a tratti molto divertente. A questo proposito le differenze con – per esempio – il SES che si è tenuto a Milano sono enormi. Credo che in Italia ci prendiamo un po’ troppo sul serio e siamo un po’ troppo “ingessati”.
  • la qualità dell’evento è stata super!

 

Colgo l’occasione per salutare tutti i ragazzi che ho incontrato alla conferenza, con cui sono stato davvero bene:

James e tutti i ragazzi di West Norwood, Carlo (grazie di tutto), Jay, Fabio e Barbara di Asset Web, Ryan (il bolognese), William (americano di Croazia), Melanie di NY (spero il nome sia davvero Melanie, Carlo correggimi se sbaglio :)), e tutte le persone con cui ho parlato ma di cui non so o non ricordo il nome ;)