10 giugno 2010 Andrea Vit

Google Caffeine: novità su reputazione online e pubblicazione contenuti

Google aggiorna continuamente gli algoritmi ed i pesi dei vari fattori di posizionamento che regolano il ranking. Quando però le modifiche sono consistenti assegna un nome all’update, come ha fatto in questo caso con Caffeine, il nuovo sistema di indicizzazione dei contenuti lanciato in questi giorni.

Google, dopo aver testato per mesi questa nuova versione in beta, ha annunciato ufficialmente di averla inclusa nel suo indice.

I cambiamenti principali fanno riferimento alla velocità di aggiornamento dell’indice e quindi all’aggiornamento dei risultati di ricerca.

In sostanza il mega archivio di informazioni di Google, che prima era organizzato in modo “stratificato”, ora avrà una procedura di aggiornamento più snella, che permetterà di fornire qualità maggiore anche per informazioni pubblicate da poco.

Google Caffeine

Caffeine modifica il modo in cui Google indicizza le risorse, ma non il sistema di ranking: cioè il motore mantiene il suo algoritmo di ranking, ma cambia il modo in cui ottiene le informazioni.

La nuova sfida di Google, quindi, è di fornire risultati sempre più freschi e pertinenti.

Avere un indice più flessibile e versatile significa che Google:

  • indicizza più velocemente e quindi può posizionare notizie e contenuti in modo più veloce
  • ha un numero maggiore di contenuti nel suo database
  • fornisce  tempi di risposta più veloci agli utenti.

 

Cosa possiamo fare per sfruttare al meglio i cambiamenti portati dal nuovo algoritmo?

  • monitorare le pagine dei risultati relative ai nostri prodotti e brand: infatti i tempi di reazione e posizionamento dei contenuti da parte di Google sono più veloci e quindi una notizia pubblicata potrebbe godere di una visibilità ancora più istantanea
  • produrre con più frequenza nuovi contenuti, anche su argomenti di “coda lunga”
  • diffondere online comunicati stampa e notizie in modo tempestivo

 

Grazie all’aumento della velocità di indicizzazione, queste attività si riveleranno infatti ancora più efficaci.

Buona “caffeina” a tutti!

PS. per gli smanettoni :-D
In rete sono stati associati a Caffeine altre modifiche dell’algoritmo: il long tail traffic “MayDay” e l’introduzione della velocità del sito come fattore di ranking. Secondo Matt Cutts però questi aggiornamenti sono indipendenti tra loro.

Altre risorse di approfondimento: