24 maggio 2011 Manuel Daros

Riflessioni sulle strategie di Mobile Marketing

Vorrei prendere spunto da una frase dall’Executive Mobile Marketing Service 2011 realizzato dall’Osservatorio ICT & Management della School of Management del Politecnico di Milano per parlare di mobile, utenti, strategie e siti web.

“…secondo le previsioni di diversi analisti già nel 2013 gli utenti che si connetteranno al web da mobile supereranno, a livello mondiale, quelli che si connetteranno da pc. Tale paradigma ha aperto le porte alla navigazione da cellulare e all’utilizzo delle Applicazioni Mobile…”

Senza dubbio smartphone e tablet stanno cambiando le strategie di marketing & sales, ma ovviamente non bisogna dimenticare le vie del marketing tradizionale in fase di pianificazione.

A questo proposito, qualche settimana fa ho partecipato a M.APP.TING, Mobile Applications Marketing Strategies: giornata formativa promossa da Business International –  ottima occasione per entrare meglio nel mondo del mobile marketing.

Il docente era Leonardo Bellini. Ricordavo Leonardo soprattutto come autore di “Fare business con il Web”, libro che ritengo tutt’oggi una validissima lettura per chi si occupa di web marketing, soprattutto in fase di lancio di un nuovo prodotto sul mercato.

Vi riporto qualche appunto interessante dell’evento, utile soprattutto a chi si occupa di strategie di marketing online e di mobile:

  • Nokia, leader nel mercato dei telefoni cellulari, ha ancora una quota di mercato maggiore rispetto ai propri competitor, ma anche una minore percentuale di utenti che navigano, utilizzano lo Store, le applicazioni, ecc.
  • Un buon esercizio per capire dove si sta spostando il mondo delle applicazioni Apple, ormai leader in questo campo, è analizzare proprio quelle pubblicate in primo piano nello stesso Store. I criteri con cui queste vengono inserite sono definiti dalla stessa azienda di Cupertino.
  • L’opzione “in app purchaises”, ossia comprare upgrade, funzioni, “accessori” di un’applicazione all’interno della stessa, è un fenomeno in forte crescita e sicuramente utile per promuovere il proprio business.
  • È importante tenere conto della co-creazione del prodotto, ossia farsi aiutare dall’utente finale in fase di sviluppo dell’applicazione; così facendo sarà più probabile godere di recensioni positive dopo il rilascio.
  • E’ fondamentale tenere sotto controllo come si muovono le applicazioni all’interno delle classifiche, soprattutto in relazione alla categoria e al Paese.

 

Costruire un’applicazione di successo, quindi, significa tenere conto di una serie di importanti fattori, quali:

  • il confronto e dialogo continuo con i propri utenti/clienti.
  • il processo di validazione dell’applicazione stessa, soprattutto attraverso test accurati.
  • il processo di sviluppo e di marketing, che devono andare avanti a braccetto.

 

Prima di tutto però è fondamentale chiedersi se vale sempre la pena sviluppare un’applicazione o piuttosto un sito mobile. Possiamo affermare che se i contenuti e i servizi offerti non fanno leva sugli elementi più coinvolgenti quali:

  • Il GPS, per sviluppare possibili servizi location-based, come ad esempio le mappe.
  • Fotocamera o videocamera, per dare vita a servizi di community e/o social (pensiamo ad Instagram).
  • Accelerometro, per sviluppare Gaming o, anche in questo caso, mappe.
  • Registratore audio per entrare nel mondo delle audio community.

 

Allora molto probabilmente avrà senso sviluppare soltanto un sito ottimizzato per dispositivi mobile.

Per concludere: vuoi che la tua applicazione abbia successo? Allora sarà davvero importante per te pianificare tutta la fase di marketing fin dall’inizio del processo :)

Potrebbe interessarti anche:

TAG: digital marketing