9 settembre 2010 Nadia Pezzin

Google Instant: ora anche in Italia

Dimenticatevi il pulsante Enter, dopo aver inserito la vostra parola chiave nel box di ricerca.

Dopo una prima fase di test, Google ufficializza la sua nuova interfaccia utente: Google Instant.

La funzione costituisce un passo in avanti rispetto a Google Suggest: digitando la propria chiave di ricerca, la search box si sposta in alto e, mano a mano che vengono inseriti o eliminati caratteri per affinare la ricerca, Google aggiorna dinamicamente e in maniera istantanea la pagina dei risultati, sia organici che a pagamento. Si parla così di search-as-you-type o di streaming search results.

La search box di Google si sta evolvendo verso un’anteprima istantanea e una ricerca in real time.

L’obiettivo è di fornire risultati in maniera sempre più rapida e coerente, anticipando le nostre richieste.

In queste ore la funzione è già disponibile in Google.com e in alcuni Paesi, tra cui l’Italia (utilizzando il proprio account Google).

Sarà interessante analizzare le conseguenze sulla SEO e sugli annunci a pagamento. Risultati così dinamici cambiano le regole del gioco. Vedremo come reagiranno gli utenti.

Intanto le promesse sono queste:

“Secondo le nostre stime Instant farà risparmiare dai 2 ai 5 secondi per ogni ricerca media effettuata. Se la vogliamo guardare su base mondiale e considerando che ogni giorno vengono effettuate su Google oltre un miliardo di ricerche, se tutti i nostri utenti utilizzassero Instant, il tempo risparmiato su scala globale sarebbe di:

  • 3.5 miliardi di secondi ogni giorno, pari a
  • 58.3 milioni di minuti ogni giorno
  • 350 milioni di ore ogni giorno,
  • 11 ore ogni secondo
  • 111 anni in tempo umano risparmiati ogni giorno”

 

Per chi non gradisse comunque, la nuova funzione può essere disabilitata cliccando il pulsante “Disattiva” accanto al box di ricerca.

Voi avete già provato Instant? Che ne pensate?