27 marzo 2009 Alberto Narda

Migliorare la visibilità su Yahoo! grazie a SearchMonkey

In questo post analizzerò una tecnologia che può essere utile per aumentare la visibilità del proprio sito su Yahoo!

In che modo? Grazie all’inserimento di contenuti multimediali… direttamente nella pagina dei risultati del motore di ricerca!

Chi di noi non ha mai desiderato “istruire” il motore di ricerca in modo più completo e “2.0” rispetto ai soliti meta tag title e description?
Ora Yahoo! ci offre questa possibilità, infatti grazie a SearchMonkey è possibile pubblicare nella SERP:

  • un video
  • una slide show
  • un videogame in Flash.

 

Ma che cos’è precisamente SearchMonkey?
E’ la piattaforma open sviluppata da Yahoo! per migliorare l’esperienza dei suoi utenti, offrendo ricerche più utili e graficamente accattivanti.

Questa tecnologia è stata presentata ufficialmente il 15 Maggio 2008, e da allora una comunità di sviluppatori ha iniziato a lavorarci intorno creando molti plugin per migliorare l’esperienza utente, ad esempio con le ricerche di contatti da LinkedIn (aggiungendo un breve riassunto del profilo) o di domande di Yahoo! Answers (aggiungendo il rating della domanda). Ora però è possibile dare spazio ai propri contenuti e alla propria creatività direttamente nelle SERP!

Come si può implementare sul proprio sito?

La prima cosa da scegliere è il player da usare tra quelli supportati (o farvene approvare uno vostro): per i video si può scegliere tra Hulu, YouTube, Yahoo! Video e Metacafe, per le slideshow tra Scribd e SlideShare e infine per i giochi c’è Playcrafter.

Una volta creato l’oggetto da passare a SearchMonkey lo si deve pubblicare secondo una delle seguenti metodologie:

  • Atom Feeds
  • includendo l’oggetto nel sito con un markup adatto (a scelta tra Microformats ed eRDF/RDFa )
  • Web Services.

 

Fatto questo non resta che attendere che il robot ritorni nel sito per avere il vostro contenuto multimediale nella SERP. A quel punto gli utenti potranno vedere il video o giocare direttamente nella pagina dei risultati del motore.

Concludendo, vi ricordo che per ora tutto questo è limitato solo a Yahoo!, ma non è improbabile che anche gli altri motori di ricerca possano decidere di adottare una soluzione simile, magari spinti dall’interesse e dal fatto che si usino strumenti open o standard.
In questo modo potremo avere in futuro una piattaforma cross-over che permetterà di comunicare contenuti multimediali ai motori per avere SERP sempre più funzionali.

Voi che ne pensate? Vi sembra una buona idea o pensate che possa distrarre gli utenti dai vostri siti?