18 settembre 2008 Miriam Bertoli

Nuovo blog e nuovo sito. Anzi, chiamiamolo TSW blog-site

Da poche ore il sito e il blog TSW hanno un volto nuovo. O meglio, hanno tanti volti.
Contenuti in primo piano, i volti delle persone, il filo arancione che rappresenta le relazioni che dai motori di ricerca e dal web nascono e si sviluppano.

Ci piaceva dare visibilità a quello che di buono abbiamo da condividere, quindi abbiamo deciso di “osare” fondendo il sito – che ora è un concentrato dove raccontiamo in versi chi siamo e cosa facciamo – con il blog, che è la parte viva, animata, costruita dalle persone di TSW con tutte le specializzazioni e competenze, arricchita dalle persone che ogni giorno intrecciano con noi relazioni: chi lascia un commento e fa crescere la discussione, i professionisti delle aziende clienti, docenti e studenti universitari, “amici” con cui condividiamo la passione per questo lavoro e che ci “regalano” un post.

Il blog ed il sito sono quindi strettamente legati, intrecciati. I post del blog trovano spazio nelle pagine del sito e lo nutrono, il sito dà visibilità e autorità alle discussioni del blog. Per questo possiamo chiamarlo blog-site.

Abbiamo liberato i contenuti non testuali spostando su Slideshare molte delle presentazioni e su Flickr le immagini. Nei prossimi mesi andremo integrando la nostra presenza social anche con contenuti multimediali.

Nuova prospettiva per il sito

Meriti e ringraziamenti
A questo progetto “multivoce” hanno contribuito con passione, entusiasmo e pazienza molte persone.

Fuori rosa naturalmente Christian che ha voluto questa nuova immagine, rivisto “al pixel” ogni pagina e soprattutto ha concepito il messaggio che ci sta sotto. “Tutti possono dare un contributo al nuovo sito. Le persone possono partecipare in modo totale ai contenuti, giorno per giorno.”

Poi il merito è di Alessandro aka Gnagno per la grafica e soprattutto per i fili ;-), Andrea aka il Moranda per il lavoro mastodontico con WordPress, Francesco “Agnolotto” e Marco “Bellottengi” per tutto il codice e la montagna di CSS, Andrea “Vit-aliano” per il SEO e diverse paginate di 301, Elena “Liz” per tutti i contenuti.
Grazie a Luca per le valutazioni di usabilità.
E poi a Lucia, Marco, Enrico, Lara, Manuel, Francesca, Nadia, Luca, Marco e tutti gli altri che non nomino perché alla fine è veramente un lavoro corale.

Li ringrazio anche per avermi sopportata in queste settimane, per l’occasione ho messo il cappello del web project manager, mi sono divertita da matti, ho capito quanto sia complesso questo lavoro e ho imparato tanto.

Un grazie speciale va a Luisa Carrada, che e’ di una bravura di un altro pianeta. Con lei abbiamo passato ore a scrivere e riscrivere i testi dei “sonetti” per le pagine del sito. Avvicinarsi al suo modo di lavorare, vederla “assaggiare” ogni parola, pesarla, guardarla in controluce, lucidarla se serve, sceglierla o decidere di rimetterla nel cesto-delle-parole-possibili è stata veramente un’esperienza emozionante.

Fine delle celebrazioni.

Ora siamo online, cose da sistemare ce ne sono molte – dicono si chiami versione beta :-) – ci piacerebbe farlo grazie alle vostre osservazioni, spunti, suggerimenti. Che ne pensate?