16 settembre 2010 Mauro Canzian

Secondo giorno al Google Analytics Certified Partner Summit

Si è conclusa anche la seconda giornata del GACP, che è stata ricca di novità. Ma, d’altra parte, la prima non era da meno.

Se Google Analytics ha saputo sorprenderci per le innovazioni apportate nel corso degli ultimi anni, sono sicuro che non ci deluderà per un bel po’… tuttavia, come già detto ieri, si tratta di informazioni confidenziali che non vi posso rivelare…  saranno annunciate al momento opportuno!

Durante queste due giornate sono stati affrontati diversi temi ed alcuni hanno toccato una questione sicuramente molto interessante: il web e il mondo stanno cambiando. Fino a qualche tempo fa, la presenza di un’azienda in internet poteva realizzarsi (semplificando terribilmente le cose) in due punti:

  • nella creazione di un sito web
  • nel dare visibilità a tale sito

 

Per la web analytics il compito non era semplice, ma quantomeno era ben delimitato: analizzare cosa succedeva nel sito.

Negli ultimi anni e, soprattutto, negli ultimi mesi, l’evoluzione del web è stata caratterizzata dall’aumento dei contenuti generati dagli utenti e dal successo dei social media. Questo processo ha reso il web ancor più “democratico”, permettendo praticamente a chiunque di pubblicare liberamente il proprio pensiero.

Le conseguenze si sono viste ovviamente anche a livello di business: alle aziende è stato richiesto di “uscire dal proprio sito” e di concepire la propria presenza in internet secondo un’accezione più ampia che contempli vari fattori, tra cui appunto anche i social media.

Ed è qui che si gioca la nuova sfida per la web analytics: se essa ha il compito di supportare le decisioni corporate, allora deve uscire dal raggio d’azione di ciò che è direttamente controllato e/o prodotto dall’azienda. Alla web analytics viene richiesto, quindi, di abbracciare e misurare la presenza dell’azienda in rete, andando oltre la comprensione di ciò che succede sul sito. Una bella sfida, non c’è che dire!

Per la parte di commenti sull'”atmosfera Google”, oggi mi ha colpito vedere la palestra che alle 5 del pomeriggio era già piena di gente impegnata ad allenarsi, con gli istruttori che davano le giuste dritte ;-)

Mi hanno detto che i bus navetta di Google per i dipendenti che abitano a San Francisco sono dotati di connessione wifi: in questo modo le ore del viaggio possono diventare produttive :-)

Per un’azienda che deve produrre nuove tecnologie, è sicuramente sfidante individuare i giusti ingredienti che permettono alle persone di dare il meglio!

In chiusura di giornata siamo passati al Google Store per l’acquisto di gadget per amici e colleghi e poi tutti al classico Web Analytics Wednesday.

Potrebbe interessarti anche:

TAG: analytics