25 novembre 2008 Nadia Pezzin

Blog, Search Marketing & arte

Motori di ricerca e arte: due mondi apparentemente inconciliabili…appunto solo apparentemente :-)

Le emozioni rintracciate da uno spider sul web assumono una forma tangibile in Pulse, l’installazione interattiva creata dal digital artist berlinese Markus Kison, in cui i confini tra tecnologia ed arte si stemperano.

Provocatorio e dissacrante, Kison ci consegna la sua interpretazione della realtà, enfatizzando i fenomeni sociali: provate a dare un’occhiata al Vanity Ring o al CharmingBurka.
Non poteva quindi che soffermare la sua attenzione anche su blog e motori di ricerca, parte ormai della nostra vita quotidiana.
Pulse è un progetto di visualizzazione degli stati emotivi espressi all’interno dei blog della piattaforma blogger.com, attraverso le parole chiave che li descrivono.

Una teca di cristallo ospita un complesso meccanismo di monitoraggio tramite sensori: al centro un oggetto di silicone rosso ricorda un cuore umano ed è diviso in 24 aree, ognuna delle quali individua un’emozione, tra quelle previste dalle teorie psico-evolutive di Robert Plutchik.

Tristezza, sorpresa, gioia, affetto, fiducia: ogni minuto un bot ricerca tra centinaia di post le parole chiave che descrivono i sentimenti. Non appena ne rintraccia una, il sensore fa muovere un cavo collegato all’area corrispondente, espandendo e contraendo il cuore meccanico, verso una delle 24 direzioni che costituiscono la mappa della nostra emotività. Il continuo cambiamento di forma, indotto dalla ricerca semantica dello spider, si traduce nella rappresentazione di una piccola parte della condizione emotiva nel mondo.

E visto la complessa situazione attuale, ci sarà ancora spazio per la keyword “fiducia” tra i post di blogger.com? Ci auguriamo di sì… :-)

Potrebbe interessarti anche:

TAG: digital marketing