2 settembre 2010 Manuel Daros

In vacanza con internet, tra social network e mobile… aggiornamento 2010

Di ritorno dalle vacanze rinasce la mia curiosità di capire come i colleghi si comportano con internet durante le ferie; come l’anno scorso ho fatto un veloce sondaggio in azienda.

Questa piccola analisi potrebbe essere un ottimo spunto per chi segue la promozione delle strutture turistiche, soprattutto nel monitoraggio di nuovi e vecchi strumenti on line.

Non ci sono particolari novità rispetto all’anno scorso, ma rilevo l’entrata in gioco di due nuovi strumenti:

 

I dispositivi mobile sono stati molto più utilizzati rispetto al 2009, anche perché in molti sono passati ad un telefono tecnologicamente più avanzato. Da notare come in azienda il numero di utilizzatori di sistema Symbian batta ancora il numero di possessori di iPhone.

Sono diversi i colleghi che hanno deciso di stare lontano da internet; interessante scoprire come qualcuno abbia addirittura fatto un passo indietro:
“… è stata una vacanza in controtendenza, con guida cartacea alla mano, che non sempre è stata buona consigliera :(…”

Tra chi ha utilizzato internet da postazione fissa, non ho rilevato molte differenze rispetto l’anno scorso; questi gli strumenti utilizzati direttamente dalla voce degli intervistati:

  • TripAdvisor per leggere i commenti e scegliere hotel o dove mangiare (“anche se forse dovevo leggere meglio certi commenti perché ho avuto delle spiacevoli esperienze”). Alcuni hanno usato TripAdvisor al ritorno solo per inserire commenti negativi relativi alle loro esperienze; prevalentemente commenti sulla scortesia ed impreparazione del personale delle strutture;
  • Facebook utilizzato per sbirciare le vacanze altrui (“…non è mia abitudine ma i pettegolezzi mi hanno tenuto compagnia nei tempi morti!…”);
  • Google Latitude per vedere gli spostamenti degli amici;
  • Wikipedia “…per togliermi ogni dubbio alla trivial…”;
  • Siti di Meteo e in base a quello decidere il da farsi;
  • Siti di news per rimanere aggiornato/a;
  • Google Maps per vedere le immagini delle città e delle spiagge da visitare; oppure utilizzato per calcolare tragitti e distanze in auto o nel pianificare gli spostamenti tra una località e l’altra;
  • Ricerca di alloggio da motori di ricerca (“…miseramente fallito: i croati a quanto pare fanno i siti – pochi – ma non leggono le mail di contatto…”); i motori di ricerca sono stati utilizzati anche per cercare informazioni specifiche del luogo in cui andare (“…tipo cose a cui porre attenzione, nel bene e nel male, luoghi da evitare nelle metropoli, ecc…”);
  • Flickr per caricare le fotografie al rientro.

 

Per quanto riguarda i dispositivi mobile invece, ecco in rassegna gli strumenti e gli utilizzi principali, anche in questo caso riportando direttamente alcune opinioni degli utenti:

  • Utilizzo del cellulare come navigatore GPS;
  • Per ascoltare musica tramite Last.fm in spiaggia con l’applicazione Mobbler per Symbian;
  • Facebook per postare foto e tenersi in contatto con amici. Da notare come chi è stato in vacanza negli Stati Uniti abbia utilizzato anche il nuovo strumento Facebook Places;
  • Skype per chiamare a casa la mamma super apprensiva “;
  • “Navigazione dei siti delle aziende relative al soggiorno turistico (con molte imprecazioni in quanto quasi tutti non avevano versioni ottimizzate per mobile)”;
  • Applicazioni varie per tenere monitorato il meteo;
  • Anche nel mobile TripAdvisor è stato utilizzato per trovare informazioni su hotel e ristoranti nelle vicinanze;
  • 2spaghi per ricercare un ristorante (…dopo cena ho inserito anch’io la mia opinione…)”;
  • Foursquare per: scegliere dove mangiare, recensire (ristoranti, hotel, cafè, ecc.) e scoprire i Twitter vicini (nella speranza di trovare qualche festa e potersi imbucare :)”;
  • Twitter per leggere le novità;
  • Tellmewhere per attività similari a quelle di Foursquare.

 

Per concludere, gli intervistati mi hanno chiesto di ringraziare alcune connessioni Wi-Fi gratuite:

  • quella messa a disposizione dal comune di Cagliari
  • quella dei vari Holiday Inn express
  • quelle di Starbucks.

 

Al prossimo anno!

Potrebbe interessarti anche:

TAG: social media