25 luglio 2008 Marco Conte

La rivincita dei SEO (…a calcetto!)

Immancabile come un temporale estivo o una Carta Vacanze per gli sms, ieri sera si è tenuta la classica partita di calcetto interna a TSW, tra Seo/Analytics e Web Developers. Dopo anni di supremazia dei Developers, questa volta i Seo si sono presi la rivincita (anche grazie ad un’astuta manovra di calcio mercato)!

Squadre TSW

Si dice che il risultato finale sia stato di 20-8 per i Seo/Analytics, ma i Developers contestano che lo script di conteggio dei gol non fosse settato in maniera accurata… gli analytics garantiscono di sì, e quindi ci fidiamo! :-)
Di sicuro il livello di gioco è cresciuto, nel corso degli anni, anche perché a TSW ormai siamo in tanti: se una volta era sufficiente avere un amico che giocava a pallone per partecipare, adesso per far parte della “seleçao” TSW bisogna dimostrare di essere riusciti a portarglielo via dai piedi almeno una volta! Naturalmente non sono mancate le cannonate in tribuna e le ciabattate indegne, ma si sono visti anche dei tocchi pregevoli.

Azione In Campo

Folto pubblico sugli spalti, attirato con la promessa di una pizza nel dopo partita, e arbitraggio in modalità 2.0: ogni intervento dubbio veniva “taggato” dal pubblico con muggiti di disapprovazione o grida di esultanza. Un sistema che consigliamo a Blatter, per quanto non sia privo di controindicazioni… :-)

Pubblico

Ma sentiamo le impressioni di due protagonisti di questa agguerrita sfida: Enrico Pavan, per i Seo/Analytics e Alessandro Mazzucco per i Developers:

ENRICO:

Cosa si può dire di una partita così? Beh sicuramente che, SIAMO I MIGLIORI! Non c’e’ stata storia, c’e’ chi voleva fischiare la fine dopo la prima mezz’ora per “manifesta superiorità tecnico–tattica”! :-)

Scherzi a parte sono rimasto molto stupito che in 5 abbiamo giocato con grande tranquillità per quasi tutte le due ore, senza essere colti da infarto o mancanza di ossigeno. Quest’anno i SEO/Analytics hanno giocato un calcio-samba, in cui veniva spesso chiamato in causa anche il portiere (che “turnavamo” ogni 5 minuti): visto da fuori sembrava di stare al Maracanà, senza carta igienica gettata dagli spalti, però!

Metronomo del gioco, come sempre, è stato Mauro Canzian, coadiuvato dal grande ex Alessandro Chinazzo, che si sdoppiava tra centrocampo e difesa; ala “non”-tornante Manuel Da Ros che con le sue incursioni e la sua altezza padroneggiava il gioco aereo (peccato che abbiamo giocato sempre con palla a terra). Rifinitore, trequartista, ala, difensore e uomo assist ovviamente il più giovane, Andrea Vit: gli davi la palla e lui correva come un forsennato, probabilmente grazie all’energia emanata dalla maglia di Poggi. Giocatore di sfondamento (punta, difensore, centrocampista) il sottoscritto (Enrico Pavan) che grazie ai compagni di squadra è riuscito a segnare parecchi gol, nonché a triturare qualche caviglia e ginocchio agli avversari (Andrea Formentin ne porta i segni).

Devo ammettere però che già dopo i primi dieci minuti abbiamo iniziato a deambulare per il campo sospinti dalla correnti d’aria, più alla ricerca di ossigeno che del gol…

La serata è stata veramente divertente, forse perché era anche la prima volta che vincevamo, il livello di gioco secondo me si è alzato parecchio (da amatori a dilettanti) e, nota positiva, nessuna ambulanza e ricovero al pronto soccorso a fine partita.

Menzione particolare per il pubblico, numeroso e caloroso, mentre una critica va verso il campo coperto: sembrava di giocare in un bagno turco!

ALESSANDRO:

Punteggio finale non ben definito, diciamo tanto a poco per gli avversari! :-( Senz’altro da sottolineare un nostro grosso svantaggio, precisamente che abbiamo fatto carte false per infiltrare un developer (Alessandro C.) tra i SEO nella speranza che ci potesse aiutare facendo passaggi sbagliati e magari anche qualche autogol. (In realtà Ale ha giocato con loro perché era l’unico dei developer ad avere la maglietta chiara… :) )

La partita è stata sempre corretta e per i primi 40 minuti circa anche molto equilibrata con il risultato bloccato sul 2 a 1 a favore della compagine dei SEO. Poi i primi sintomi di stanchezza da parte nostra ci hanno fatto rallentare il ritmo, e seppure con un cambio a disposizione, (mitico Gnagno…arrivato stranamente in ritardo per evitare parte della faticaccia) abbiamo cominciato a subire le incursioni ben organizzate degli avversari. Riuscivano ad andare in gol abbastanza facilmente, avvantaggiati anche dal fatto che nessuno dei developers sapeva che il portiere può prendere la palla con le mani! Comunque non sono mancate le nostre azioni, la maggior parte finite a fondo campo, e siamo riusciti a infilare la rete dei SEO alcune volte, senza però avvicinare il punteggio degli avversari.

Giocatori TSW

A nome della mia squadra devo dire che mi sono divertito molto (anche se oggi non riesco ad appoggiare il piede sinistro, ma questo è solo un dettaglio) e devo fare un complimento a tutti i presenti, senza dimenticare il numeroso pubblico! E la prossima volta ci prenderemo la rivincita!

Potrebbe interessarti anche:

TAG: SEO