18 settembre 2018 Christian Carniato
1' di lettura

Il sito di germinazione per i nostri valori di coinvolgimento e condivisione

Il sito di germinazione è quel luogo dove i semi vengono messi “a dimora” prima della piantumazione.

 

 

Questo sito riprende oggi la nostra storia, ovvero i contenuti degli articoli del blog che teniamo dal 2006, e la inserisce in un nuovo contenitore.
Ma qui c’è di più, o almeno ce lo auguriamo.
Quello che ci auspichiamo oggi con questo lancio e con il nuovo sito (in realtà avrei già delle idee per cambiare un po’ di cose… ma dobbiamo prima fare, ovvero uscire, e poi migliorare, con il contributo delle persone), è che questo possa divenire uno spazio per la coltura (o la culture) dove i semi fertili che si sono riprodotti, sviluppando esperienze negli anni, possano trovare nutrienti nuovi dal contesto e contributi diversi dalle persone che nel frattempo si sono aggregate ai progetti. Persone perlopiù richiamate da questi stessi valori che sono emersi selettivamente nelle nostre attività.
Beh, se la metafora è chiara, si dovrebbe capire che questo è il nostro semenzaio!
Come germinatore e fertilizzante trovate il Manifesto della Sesta W e l’approccio dell’ascolto che gli è sotteso.
Il manifesto è un testo in venti punti che ho scritto per bisogno.
Bisogno di esprimere, bisogno di dire, bisogno di mettere nero su bianco il valore che ho trovato, interpretato, compreso o riscoperto grazie alle persone, fossero esse: colleghi, partner, clienti o utenti; ma questi ultimi non esistono, o non esistono solo in quanto tali, come avrete modo di leggere, se vi va.
Negli anni di TSW, ben 21 questo Settembre, forse sono io l’unica costante… nel bene e nel male.
Responsabile degli insuccessi o delle scelte sbagliate, per fortuna i primi pochi e le seconde rimediabili, e artefice di un successo generato dagli altri, le persone con le quali ho avuto la fortuna di lavorare, sulle quali ho potuto contare, dalle quali ho imparato e con le quali ho avuto modo di scontrarmi e gioire in tutti questi anni.
Chi mi conosce sa che queste parole pesano per me e non sono davvero scontate.
Ma anche fra i colleghi o collaboratori e persino fra i nostri clienti o partner più storici, credo pochi sappiano perché TSW si chiama TSW, o “tiessevù” come viene spesso chiamata.
Non lo dirò qui, tranquilli… Non è alla fine importante capire il perché del nome della società che ho fondato.
Ma in questo sito spero si capisca finalmente, al di là del perché, il significato che TSW, ovvero l’acronimo di The Sixth W, ha per me oggi e sul quale vorrei che anche voi vi soffermaste.
Navigate nel sito liberamente e soffermatevi su quello che cattura il vostro interesse o richiama la vostra attenzione; per cortesia prendetevi del tempo e dimostrate che i test con gli utenti servono (e che magari valeva la pena rendere più evidenti certi contenuti che ora trovate nascosti nell’hamburger menù in alto a destra, ecco l’ho detto!).
Mi farebbe molto piacere sapere cosa ne pensate, come proponete di migliorarlo o quali contributi vorreste apportare.
Mi chiamo Christian Carniato, sono il fondatore e amministratore delegato di TSW, e sono molto orgoglioso di poter presentare a voi tutti oggi il nuovo sito tsw.it.
Beh, buona navigazione e
GRAZIE
per la vostra visita!

Potrebbe interessarti anche:

TAG: The Sixth W approach